Come vede un miope senza occhiali o lenti?

Post by: Marco Ciaroni in miopia

La domanda di routine che si fa dopo cos'è la miopia è: come vede un miope? La risposta è molto semplice, anche se andremo a spiegarla approfonditamente nel corso di questo articolo. Il miope vede sfocato da lontano. In realtà non solo da lontano, intendendo distanze oltre i 10 metri ma anche a distanze molto più brevi. Dipende dall’entità della miopia: un miope di 3 diottrie che rientra ancora nelle miopie lievi vede perfettamente nitido fino a 33 cm. Tutto quello che si trova più lontano non viene visto bene. Quindi non solo il lontano è penalizzato, ma anche le medie distanze.

 

La visione da vicino (alla normale distanza di lettura) normalmente è buona o addirittura ottima in buona parte dei casi. La distanza del televisore o della lavagna mette già in crisi un miope non corretto se la miopia supera le -0.50 diottrie.
Si desume che basta un piccolo difetto di miopia per avere uno svantaggio consistente.

La vista di un miope

Cerchiamo di spiegarci meglio con delle immagini:

 

Come vede un miope

La visione sfocata del miope dipende dal fatto che il sistema di focalizzazione oculare ha un difetto e le immagini del mondo esterno, invece di posizionarsi esattamente sul piano retinico si vanno a formare prima del dovuto. Per riportare le immagini sul piano retinico occorre correggere il difetto utilizzando delle lenti negative. Questo è possibile sia con occhiali che con lenti a contatto.

Riportiamo per maggior chiarezza delle immagini schematiche di un occhio normale, di un occhio miope e di un occhio miope corretto:

 

Ciaroni-vector3-1.jpg

Per far tornare nitide le immagini è necessario anteporre all’occhio la lente correttiva negativa come vedete dall’ultima figura a destra.

Per semplificare la comprensione potremmo affermare che quanto più l’occhio è miope e quindi più lungo del normale, tanto più forte deve essere la lente negativa per riportare a fuoco le immagini sul piano retinico (fondo dell’occhio).
Ogni millimetro di lunghezza in più corrisponde a circa 3 diottrie di miopia. Una miopia di 3 diottrie deve essere necessariamente corretta per garantire una visione normale.

 

Solitamente il miope lamenta una serie di disagi dal punto di vista visivo:

  1. Fatica a guardare la televisione
  2. Non ha una visione chiara durante la guida
  3. Non riconosce le persone che incontra per strada 
  4. Non riesce a leggere bene i cartelli stradali
  5. Ha difficoltà nella visione crepuscolare e notturna.

Gli studenti miopi faticano a vedere cosa c’è scritto sulla lavagna, vedendosi costretti a sedersi ai primi banchi.
Difficoltà a leggere il numero del tram in lontananza, i display con gli orari in stazione o in aeroporto. Una serie di disagi visivi che riguardano in modo particolare l’esterno o gli spazi profondi.

Le cause della miopia

La miopia non si manifesta esclusivamente per motivi genetici ereditari, ma anche e sempre di più per una specie di adattamento o “mutazione” dell’occhio per rispondere meglio alle nuove necessità sociali e ambientali. Il modo di vivere attuale che ci porta ad essere sempre connessi con i diversi apparecchi elettronici costringe il nostro sistema visivo ad un superlavoro che miopizza.


Questa nuova situazione permette una buona visione da vicino, che è diventata prevalente, a scapito del lontano.
Il nostro organismo cerca sempre un adattamento alle mutate richieste ambientali e si modifica per far fronte all’impegno prevalente, che nella nostra civiltà è diventata la visione ravvicinata. Una recente ricerca ci dice che i teenager sono connessi per oltre 8/9 ore al giorno e questo spiegherebbe il vertiginoso aumento della miopia tra i giovani.

Come vede un miope grave e un miope lieve

Quindi riassumendo come vede un miope, possiamo dire che il miope vede male da lontano, ma vede normalmente bene da vicino ad occhio nudo anche meglio di un normovedente. Questo non è più vero se la miopia diventa grave di grado medio/elevato in quanto costringerebbe la persona a leggere troppo da vicino mettendo in crisi il meccanismo di convergenza. Allo stesso modo la visione da vicino non è ottimale se il grado di miopia è significativamente diverso tra i due occhi.

 

Spesso in particolar modo nelle miopie medie ed elevate sono presenti le miodesopsie conosciute come “mosche volanti”, macchie scure presenti nel corpo vitreo, massa gelatinosa dell’interno dell’occhio, che passando davanti al forame pupillare producono delle fastidiose ombre che disturbano la visione sia da vicino che da lontano.

 

Il nostro stile di vita pur essendo mutato tantissimo negli ultimi due decenni attribuendo una maggior importanza alla visione da vicino rispetto al lontano, ci richiede comunque di avere/mantenere una perfetta visione da lontano consentendo di muoverci e viaggiare in tutta sicurezza apprezzando la bellezza del mondo reale.

Risulta quindi indispensabile che il miope corregga il proprio deficit visivo nella visione da lontano affidandosi ad una specialista della visione. L’optometrista attento al problema della miopia, alle cause della sua insorgenza, ad eventuali peggioramenti già verificatisi o solo possibili, saprà consigliare il mezzo più idoneo per ri-donare una visione perfetta in lontananza tenendo conto delle esigenze da vicino riducendo lo stress accomodativo (nella messa a fuoco ravvicinata).
Quindi non agendo esclusivamente sull’effetto indesiderato (visione sfocata da lontano), ma anche sulla causa scatenante la miopia.

 


Vuoi avere maggiori informazioni riguardo la miopia?
Abbiamo preparato un'infografica molto utile, con qualche statistica e qualche pratico consiglio. Dai un'occhiata!

Scarica l'infografica sulla miopia

 

Tags: miopia

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro

L'istituto ottico Ciaroni è un centro ottico-optometrico che non svolge attività medico oculistica.

© Copyright by Istituto Ottico Ciaroni. Tutti i diritti sono riservati. 
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente website, ivi inclusa riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte dell’Istituto Ottico Ciaroni.

Prenota un esame visivo gratuito in negozio.

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro