Presbiopia sintomi: i segnali e le cause di questo difetto

Certamente saprete cos'è la presbiopia, quel difetto visivo che causa una difficoltà di messa a fuoco nella visione ravvicinata (30-40 cm) o comunque un disconfort. Un presbite lieve riesce a vedere bene da vicino, ma potrebbe avere difficoltà a mantenere  l’attenzione a lungo su queste brevi distanze.

Presbiopia sintomi: quando arriva?

Vediamo quali sono i primi sintomi di questo comune difetto della vista, premettendo che i primi sintomi si avvertono intorno ai 40-45 anni e si accentuano con il passare del tempo.

 

La presbiopia si presenta in un momento della vita che potremmo definire verde, intendendo la stagione primavera estate della nostra esistenza.
A 40-45 anni si è certamente ancora giovani, specie in questo periodo storico, dove tutte le tappe della vita vengono ritardate: studio, professione, matrimonio ecc.
Quindi non sentitevi al declino, avete anni meravigliosi di fronte a voi.
Basta affrontare la cosa nel giusto modo e riuscirete a cavarvela benissimo in ogni situazione, lavoro, hobby e vita privata.
Più della metà degli italiani sono presbiti e si è presbiti per oltre metà della nostra vita.
Quindi non drammatizziamo e nello stesso tempo non banalizziamo il problema!
Cerchiamo un equilibrio e proviamo a capire meglio questa presbiopia.

Descriviamo quali sono i sintomi più frequenti della presbiopia, in cui potreste eventualmente riconoscervi se avete tagliato il traguardo delle prime quattro decadi.

Presbiopia sintomi, ecco i più ricorrenti:

  • Difficoltà a leggere caratteri molto piccoli
  • Necessità di allontanare il testo di lettura o l’oggetto che si sta osservando
  • Necessità di illuminare ciò che si sta osservando
  • Necessità di strizzare gli occhi per vedere meglio
  • Mal di testa localizzato nella zona frontale e/o tempiale
  • Lacrimazione
  • Arrossamento
  • Fastidio/dolore nel bulbo oculare
  • Senso di nausea
  • Difficoltà a mantenere la concentrazione durante la lettura
  • Difficoltà ad utilizzare i mezzi elettronici
  • Necessità di ingrandire i caratteri dello smartphone o del tablet
  • Difficoltà ad inserire il filo nella cruna dell’ ago.

Questi elencati sono i sintomi più frequenti o comunque quelli che vengono riferiti più spesso durante l’esame visivo.


Negli ultimi venti anni, abbiamo assistito in misura sempre crescente ad un aumento delle presbiopie o comunque di sintomi da affaticamento visivo riconducibili alla presbiopia nei soggetti da vanno dai 38-40 anni in sù.
Questo deriva dalla grandissima diffusione dei computer, dei tablet ed in particolare degli smartphone che avendo un monitor più piccolo affaticano di più gli occhi.
La posizione che si utilizza per scrivere con il telefonino risulta più ravvicinata rispetto alla lettura del cartaceo e quindi mette in crisi anticipatamente il giovane presbite.
L’utilizzo dei dispositivi elettronici influisce molto anche nella sfera del comfort per cui spesso si hanno persone con diversi sintomi da presbite dovuti alla quantità notevole di tempo passata con questi dispositivi.

 

presbiopia sintomi


Esempio 1

Gloria ha sempre visto benissimo e si vantava con gli amici della sua vista perfetta.
È avvocato e passa molto tempo in ufficio per preparare i suoi casi destreggiandosi fra codici e sentenze.
Nel tempo libero frequenta la palestra ed un corso di ballo.
Effettivamente è in formissima e nessuno può immaginare che abbia 47 anni.
Ultimamente ha notato un po’ di difficoltà nel leggere i codici in un libricino con dei caratteri minutissimi che fino al mese scorso vedeva senza problemi e le pesano molto di più le ore passate davanti al computer. Arriva a sera con gli occhi stanchi e un leggero mal di testa.
Ha deciso di fare una visita dall’ottico optometrista ed è risultata una lieve presbiopia di +0.75 in entrambi gli occhi. Da lontano continua a vedere 12/10. Insieme allo specialista ha risolto il problema indossando un occhiale “office” quando si trova in ufficio. Le è stata consigliata questa geometria di lente correttiva in quanto può vedere perfettamente i codici minuscoli , il monitor del computer ed il viso delle persone oltre la scrivania senza dover usare l’occhiale sulla punta del naso (che fa tanto nonna).
La montatura scelta le si addice perfettamente ed ha acquistato un’aria ancor più professionale ed interessante.
I suoi amici e conoscenti le hanno detto che sta molto bene con i suoi nuovi occhiali.
Si sente a suo agio con questa nuova immagine di sé.
Adesso lavora senza stancarsi e non sfugge nulla al suo occhio attento.
Presbiopia no problem!

Esempio 2

Matteo è miope fin da ragazzino ed ha sempre portato gli occhiali o le lenti a contatto per poter vedere bene da lontano.
Li indossa appena si sveglia il mattina  e li tiene per tutta la giornata. Per lavoro guida spesso ed ha bisogno di vedere bene in lontananza. Il suo problema essendo miope è sempre stato da lontano, da vicino essendo miope ha sempre visto benissimo anche senza l’aiuto degli occhiali.
Nell’ultimo mese ha notato che quando indossa le lenti a contatto non riesce più a vedere bene i messaggi nello smartphoneÈ costretto ad ingrandirli, non gli era mai successo.
Quando indossa gli occhiali e deve vedere una cosa molto piccola, ha scoperto di vederla molto meglio sollevando gli occhiali e guardando a occhio nudo.
Si è detto che sarà stato il compleanno dei 50 a regalargli questa scocciatura!
Ha prenotato una visita ed è emerso che alla sua miopia si è aggiunta una presbiopia.
Il suo optometrista gli ha consigliato un occhiale multifocale e dopo un breve periodo di adattamento è di nuovo in grado di vedere perfettamente sia da vicino che da lontano.
È stato più semplice del previsto, era già abituato a portare gli occhiali!
Il problema è rimasto solo con il suo vecchio tipo di lenti a contatto.
Quando fa sport non riesce a vedere bene tutti i numerini riferiti ai parametri corporei del suo orologio da polso elettronico.
Ne ha parlato con il suo optometrista ed ha scoperto che esistono anche le lenti a contatto multifocali. Le ha provate ed hanno risolto il problema.
Adesso si sente nuovamente al top.
Presbiopia no problem!


 

Vuoi approfondire il tema della presbiopia?
Abbiamo preparato una guida molto utile per chi desidera avere maggiori informazioni riguardo a questo difetto della vista

Scarica l'ebook

Tags: Presbiopia

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro

L'istituto ottico Ciaroni è un centro ottico-optometrico che non svolge attività medico oculistica.

© Copyright by Istituto Ottico Ciaroni. Tutti i diritti sono riservati. 
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente website, ivi inclusa riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte dell’Istituto Ottico Ciaroni.

Prenota un esame visivo gratuito in negozio.

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro