Lettera di Marco Ciaroni

Qui di seguito pubblichiamo la comunicazione di Marco Ciaroni.

 

Cari Lettori,

Dopo la Fase 1, che ci ha visto comunque al lavoro sebbene con orario e prestazione ridotti, abbiamo fatto alcune riflessioni sulla Fase 2.

Ci auguriamo che la Fase 2 sia la ripartenza, un graduale ritorno verso la normalità.
Riteniamo, infatti, che sia una fase delicata e che non si possa abbassare la guardia.
Per questo motivo abbiamo messo a punto una serie di strategie per poter accogliere i clienti in sicurezza, attenendoci scrupolosamente alle linee guida ideate dai virologi.

Nel corso della fase 1, la nostra attività di Istituto Ottico è rimasta aperta essendo rientrata tra quelle di prima necessità come le farmacie e parafarmacie.
Abbiamo sin da subito adottato le strategie per rendere il lavoro più sicuro possibile secondo
linee guida indicate dai vari decreti governativi e regionali e dal nostro sindacato Nazionale Federottica.
Si è data totale sospensione degli esami della vista, delle applicazioni di lenti a contatto ed altre attività professionali che non potevano rispettare la distanza minima di 1 metro.
Abbiamo svolto la maggior parte del lavoro senza far entrare fisicamente i clienti nei locali, organizzando una postazione di lavoro all’ingresso.
È stato osservato un orario ridotto, solo il mattino dalle 9,30 alle 12,30, che comunque era sufficiente per fornire un servizio di emergenza, quello che abbiamo battezzato “Pronto soccorso ottico”.
L’apertura, pur prevista dalla normativa in vigore, è avvenuta su base volontaria per rispondere alle varie richieste che ci erano pervenute.
Un cellulare aziendale, (3383688783) è sempre rimasto acceso per poter mantenere i contatti anche durante l’orario pomeridiano e ci siamo organizzati con lo Smart Working per poter rispondere alle mail e alle richieste dell’ecommerce (www.eyesonline.it), che gestiamo da oltre 20 anni.

Il nostro staff è composto da 6 persone che si prodigano per cercare di proseguire nella nostra missione quotidiana, nonostante le difficoltà oggettive che la situazione ci impone.
In tal senso, lo staff ha provveduto ad effettuare diverse consegne a domicilio, avvenute anche attraverso il corriere pesarese ecologico Urbico, che consegna tramite bicicletta, e attraverso i corrieri convenzionali.
Tale nostra struttura organizzativa, che già contemplava un alto grado di informatizzazione e la possibilità di spedire in tutto il mondo attraverso l’ ecommerce, ci ha garantito la possibilità di non fermarci e continuare a fornire buona parte dei nostri servizi e prodotti.
Attraverso i social Facebook ed Instagram abbiamo mantenuto i contatti con i nostri clienti per fornire le varie informazioni tecniche e pubblicato video ed avvisi nel nostro sito istituzionale www.ciaroni.it
In questo difficile momento la tecnologia ha costituito un aiuto fondamentale per il nostro istituto ottico.
È proprio grazie ad uno specifico sistema di digitalizzazione che siamo riusciti a garantire la realizzazione e la spedizione di occhiali da vista gestendo tutti i processi da remoto.
Inoltre, il nostro laboratorio interno ed il personale tecnicamente qualificato ci hanno permesso di continuare a fornire il servizio come avveniva prima dell’era Coronavirus.

Venendo ora a considerare aspetti relativi alla sicurezza necessaria ad operare in questo delicato momento, ci teniamo a specificare di aver subito messo a disposizione dei clienti e del personale gel igienizzanti, guanti, fazzolettini usa e getta e cestino a pedale con coperchio.
Ogni giorno l’ambiente di lavoro è stato rigorosamente igienizzato prima di aprire al pubblico.
Abbiamo sostituito il filtro dell’aria condizionata/ impianto di areazione e deumidificazione e disinfettato tutti gli oggetti che vengono quotidianamente utilizzati.
Particolare attenzione è stata riposta nella disinfezione del Pos e della cassa.
È sempre stata tenuta la porta aperta su Via Passeri ed una finestra, che si affaccia su Via del Teatro, per garantire il naturale ricambio d’aria.

Per ció che attiene alla Fase 2, intendiamo migliorare ulteriormente il livello di sicurezza.
Pertanto stiamo acquistando un termoscanner per poter controllare a distanza tutti coloro che entreranno nei nostri locali, oltreché il personale per il quale verrà istituito un registro di rilevazione giornaliera della temperatura corporea.
Osserveremo scrupolosamente il distanziamento sociale, adempiendo alle indicazioni del Governo e della Regione.
Tra quest’ultime è prevista la possibilità di ingresso di un cliente alla volta con la presenza di due operatori per un locale di 40 metri, mantenendo ovviamente la distanza di 1 metro.
Fortunatamente il nostro locale vendita ha una superficie di 133 metri quadrati, ad esclusione del magazzino che ha un ingresso separato, e quindi potremmo moltiplicare per 3 questa regola.
Le postazioni vendita che abbiamo organizzato prevedono distanze nettamente superiori al metro.
Non appena sarà possibile, ci sottoporremo ai test sierologici e al tampone per aumentare ancor di più la sicurezza di tutti, insieme al controllo medico se previsto.

Marco Ciaroni
Ottico Optometrista
Titolare dell’Istituto Ottico Ciaroni

Telefono 072132780
Numero verde 800 001 300
Cellulare aziendale 338 3688783

 

Tags: News Coronavirus

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro

L'istituto ottico Ciaroni è un centro ottico-optometrico che non svolge attività medico oculistica.

© Copyright by Istituto Ottico Ciaroni. Tutti i diritti sono riservati. 
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente website, ivi inclusa riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte dell’Istituto Ottico Ciaroni.

Prenota un esame visivo gratuito in negozio.

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro