Disturbi della retina: come prevenirli partendo dall'alimentazione

Esistono diversi metodi per prendersi cura dei propri occhi. Oltre ai consueti controlli dal tuo ottico-optometrista di fiducia, ci sono alcuni piccoli accorgimenti riguardo all’alimentazione che dovresti tenere in considerazione.

Numerosi studi hanno evidenziato una stretta correlazione tra l’assunzione di uno stile di vita sano e la riduzione del rischio di contrarre patologie visive.


Motivo per cui, per migliorare la salute dei nostri occhi, possiamo provare a partire dall’alimentazione. Di fatto, nella lunga lista di nutrienti e cibi sani ne troviamo alcuni in particolare in grado di proteggere e rinforzare la retina.

 

Ma che cos’è la retina? Si tratta di una sottile membrana che riveste la superficie interna dell’occhio e che permette la trasmissione degli impulsi nervosi al cervello tramite il nervo ottico.


Vi sono diversi disturbi della vista legati alla retina come, ad esempio, la maculopatia, la retinopatia periferica o il distacco della retina.

 

I cibi che consumiamo possono rivelarsi degli ottimi alleati per aiutarci a proteggere la membrana retinica dal deterioramento.

 

In questo articolo approfondiremo quali sono gli alimenti in cui è possibile trovare le sostanze nutritive specifiche che possono aiutarci a mantenere degli occhi sani e una vista forte, prevenendo così i disturbi legati alla retina.

New call-to-action

I migliori alimenti e nutrienti per prevenire i disturbi della retina

La retina, specialmente la sua parte centrale chiamata macula, è un ambiente ad alto stress ossidativo, ciò significa che vi è una grande presenza di radicali liberi.

Questi ultimi sono molecole che danneggiano le proteine e il DNA all’interno delle cellule, ed è possibile combatterli attraverso il giusto apporto di antiossidanti, acidi grassi e sali minerali.

I nostri occhi hanno bisogno di nutrienti, vitamine e pigmenti affinché possano svolgere al meglio la propria funzione visiva. Di fatto, questi permettono la rigenerazione dei suoi fotorecettori dell’occhio.

Nella fattispecie, i fotorecettori elementi sensoriali situati sulla retina prendono il nome di coni e bastoncelli. Da un lato abbiamo i coni adibiti alla visione diurna; e dall’altro lato, i bastoncelli adibiti alla visione notturna.

A seguire i nutrienti alimentari che, se assunti regolarmente, ti aiuteranno a prevenire i problemi della retina:

  • Luteina e zeaxantina
  • Acidi grassi
  • Sali minerali e vitamine

Proseguiamo approfondendo le proprietà di ciascun nutriente.

Luteina e zeaxantina

La luteina e la zeaxantina sono sostanze antiossidanti presenti nei pigmenti delle verdure a foglia verde, fondamentali per proteggere e migliorare la densità del pigmento della macula.

La pigmentazione agisce come una sorta di schermo protettivo: di fatto, aiuta a proteggere le cellule situate nell'area maculare andando ad assorbire l'eccesso di luce blu e ultravioletta e a neutralizzare i radicali liberi.

L'occhio umano è costantemente sottoposto a numerosi stress e danni da parte dell'ambiente circostante.

L'affaticamento principale che questo organo subisce è proprio legato alla sua funzione: è esposto continuamente ai raggi solari o alla luce degli schermi e questa continua esposizione è una delle principali cause alla base della degenerazione della retina.

Oltre al giusto apporto giornaliero di carotenoidi (la luteina dovrebbe essere assunta giornalmente in un quantitativo di circa 6 mg), per proteggere ulteriormente la retina, è consigliabile l’utilizzo di lenti fotocromatiche o di occhiali da sole.

Ti interesserà sapere che la luteina e la zeaxantina non vengono sintetizzate dal nostro corpo, ma possono essere integrate attraverso l’assunzione di broccoli, lattuga romana, spinaci, cavolo (o più in generale di verdura a foglia verde) e di uova.

Verdure a foglie verdi e uova per prevenire i disturbi della retina

Acidi grassi

La ricerca mostra come gli acidi grassi Omega-3 giochino un ruolo centrale per il corretto sviluppo visivo e la funzione retinica.

Gli acidi grassi sono parte integrante della nostra alimentazione. Grazie alle loro proprietà antinfiammatorie, aiutano a mantenere l'integrità del sistema nervoso e rafforzano il sistema immunitario.

Inoltre, risultano fondamentali per il corretto funzionamento dei nostri occhi e per il loro benessere poiché una volta immagazzinati dalle cellule epiteliali del pigmento retinico, aiutano a contrastare i possibili danni alle cellule della retina causati dai radicali liberi.

Consumare regolarmente gli acidi grassi favorisce una corretta e abbondante lacrimazione: ecco perché l’assunzione di omega-3 è raccomandata soprattutto alle persone che soffrono della sindrome dell'occhio secco.

Il DHA (acido docosaesaenoico) della serie degli omega-3, presente ad alte concentrazioni nei segmenti esterni dei fotorecettori retinici, è un importante acido carbossilico che è possibile assumere attraverso una dieta ricca di pesce e frutta secca.

Si consiglia di assumere almeno una volta a settimana pesci come salmone, tonno, sogliola e sardine, e di mangiare spesso noci, mandorle e semi di lino.

Sali minerali e vitamine

Lo zinco e il selenio sono sali minerali fondamentali per l’assorbimento da parte dell’organismo delle vitamine A ed E.

Lo zinco, nello specifico, contribuisce a mantenere la retina sana, proteggendo gli occhi dalle infiammazioni causate dall’esposizione alla luce solare o dall'invecchiamento del tessuto retinico.

Tra le vitamine più importanti per la vista annoveriamo la A, la C e la E. Si tratta di vitamine che è possibile trovare con facilità negli alimenti più comuni.

Buone fonti di vitamina C includono gli agrumi, i peperoni, le fragole e i kiwi, mentre il beta-carotene, precursore della vitamina A, si presenta in frutta e verdura di colore arancione, gialla e rossa.

Il vegetale che per antonomasia presenta elevati quantitativi di betacarotene è la carota, ma questo carotenoide è contenuto anche in altri cibi come le albicocche, il mango o le patate dolci.

Gli esperti consigliano di assumere questo tipo di frutta e verdura cotti a temperature poco elevate e non troppo a lungo, per evitare di distruggere i carotenoidi che contengono e facilitarne l’assorbimento da parte dell’organismo.

Inoltre, i semi di girasole e l’olio di oliva forniscono buone quantità di vitamina E, in grado di contrastare lo stress ossidativo che può portare allo sviluppo di malattie degli occhi.

Per concludere, una piccola considerazione su selenio e zinco: le fonti più ricche di questi nutrienti sono i frutti di mare. Elevate quantità di zinco in particolare, si trovano nelle carni magre, nel lievito di birra, nei ceci, nella carne rossa e nella cioccolata amara.

Esame oftalmologico

I migliori alimenti per prevenire i problemi della retina: richiedi una consulenza al tuo ottico-optometrista di fiducia

La prevenzione della vista parte dalle azioni che effettuiamo nel quotidiano. Adottare uno stile di vita sano e seguire una dieta sana ed equilibrata può apportare innumerevoli benefici a livello fisico, mentale e, in particolare, alla tua vista.

Occorre evidenziare che, tuttavia, la giusta alimentazione non è sufficiente a prevenire totalmente l’insorgere di patologie visive legate all’invecchiamento dei tessuti, come ad esempio il distacco della retina o la degenerazione maculare (AMD).

Per questo motivo occorre effettuare regolarmente dei check-up presso il medico oculista, indossare i giusti occhiali da sole e avere delle lenti che siano adeguatamente personalizzate in base alle proprie esigenze visive, scelte con la consulenza dell'ottico optometrista.

Il modo migliore per proteggere i tuoi occhi è di affidarti a degli esperti in grado di fornirti indicazioni utili ed accurate sul tipo di alimentazione che devi seguire, sul tipo di occhiali da indossare, su quali abitudini sarebbe meglio abbandonare e quali invece accogliere nella vita di tutti i giorni.

New call-to-action

Tags: prevenzione, alimentazione

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro

L'istituto ottico Ciaroni è un centro ottico-optometrico che non svolge attività medico oculistica.

© Copyright by Istituto Ottico Ciaroni. Tutti i diritti sono riservati. 
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente website, ivi inclusa riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte dell’Istituto Ottico Ciaroni.

Prenota un esame visivo gratuito in negozio.

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro