Presbiopia: che cos’è, chi ne soffre e come si può correggere

Partiamo dal fatto che attualmente non è possibile trovare una soluzione per dimenticare definitivamente i disturbi causati dalla presbiopiaLa presbiopia non è una malattia, ma una graduale perdita di elasticità nel sistema di accomodazione (di messa a fuoco) dell’occhio. Prima di addentrarci sulle diverse possibilità per correggere la presbiopia, partiamo dalla base...

Che cos’è la presbiopia?

La presbiopia non è una malattia, ma una graduale perdita di elasticità nel sistema di accomodazione (di messa a fuoco) dell’occhio. Possiamo paragonare la presbiopia alla carriera di un atleta professionista: dopo i 40 anni non riesce ad avere le stesse prestazioni che otteneva a 25 anni. Allo stesso modo, il nostro occhio dopo i 40-45 anni non riesce a vedere in modo così perfetto quando abbiamo necessità di guardare a lungo da molto vicino.

Avete notato come i bambini avvicinano gli oggetti al loro naso per poterli osservare meglio?

Questa abitudine viene in seguito abbandonata in quanto non più sostenibile ed efficace mano a mano che aumentano i nostri anni e conseguentemente diminuisce l’elasticità del nostro cristallino.

Che cos’è il cristallino?

Il cristallino è la lente naturale presente all’interno del nostro occhio, deputata alla messa fuoco degli oggetti che stiamo osservando. Il cristallino, di cui abbiamo già parlato nel precedente articolo Cos'è la Presbiopia, deve essere perfettamente trasparente per lasciar passare le informazioni visive, non è vascolarizzato e si nutre per osmosi dal liquido circostante. Questo meccanismo metabolico fa sì che perda gradatamente la sua elasticità pur mantenendo la trasparenza che risulta vitale per l’organismo. La trasparenza si perde più avanti negli anni, normalmente dopo i 65 se arriva la cosiddetta “cataratta”, cioè l’opacità del cristallino. Questa flessibilità perduta non potrà essere riconquistata appieno. Infine, per rendervi chiaro il concetto, potremmo definire il cristallino o lente come il nostro zoom naturale.

Come correggere la presbiopia: esiste una soluzione definitiva?

Il difetto del presbite può essere compensato e corretto, ma non è attualmente possibile trovare soluzioni alternative ad occhiali e lenti a contatto. Esistono degli esercizi di ginnastica oculare, ma purtroppo non danno risultati soddisfacenti; i più conosciuti sono quelli del metodo “Bates”, che esistono da oltre 100 anni ma non sono stati validati dalla comunità medico-scientifica e non si sono diffusi perché non risolvono davvero il problema. Molti ci hanno provato ma poi hanno abbandonato il sistema in quanto non efficace. Negli ultimi anni sono stati presentati e proposti interventi di microchirurgia oculare sostanzialmente di due tipi:

  1. rimodellamento corneale tramite laser
  2. impianto di cristallino artificiale multifocale

Ebbene, queste due tipologie di intervento non hanno avuto successo perché:

  • Invasive
  • Comportano rischi
  • Effetti collaterali
  • Risultati non soddisfacenti

Al momento, queste due tipologie di interventi vengono proposti solo da cliniche private in attesa che diventino una tecnologia più matura.

Come risolvere il problema?

Potrà sembrarvi piuttosto banale, ma l’unico mezzo che riesce a correggere la presbiopia e a compensarla in modo eccellente è l’occhiale.

 

correggere la presbiopia

I vantaggi degli occhiali


“I nasi servono ad appoggiarvi gli occhiali, ed infatti noi abbiamo gli occhiali”
Voltaire



L’occhiale è una tecnologia matura, affidabile e non invasiva, l’ideale per correggere la presbiopia. Pensateci bene: in qualsiasi momento l’occhiale si può mettere, si può togliere, si può cambiare! Sono centinaia di anni che esistono gli occhiali ed hanno dimostrato di funzionare in modo eccellente. L’occhiale, che fino a qualche tempo fa era considerato una protesi, ha assunto oggi una percezione sociale completamente diversa. Attualmente l’occhiale è un accessorio che rispecchia lo stile, la moda ed il glamour, può essere elegante o sportivo a seconda dell’uso e del nostro gusto personale. L’occhiale ha subìto una trasformazione talmente ingente da coinvolgere tutti i designer del settore a cimentarsi nella creazione di questo oggetto che è passato da mera funzione correttiva ad elemento di design al pari degli altri accessori moda.

Breve storia dell’occhiale…

L’occhiale predisposto a correggere la presbiopia esiste da tanti secoli anche se inizialmente fu visto con sospetto come tutte le novità. Il primo studioso a parlarci delle lenti per migliorare la vista fu il filosofo inglese Bacone nel lontano 1262 che si occupò di fisica ottica nei suoi innumerevoli studi, Galileo e Newton in seguito approfondirono la materia. Queste lenti ingrandenti diventarono man mano degli occhiali e dal 1300 cominciarono a diffondersi, come di conseguenza la professione di ottico. L’invenzione della stampa insieme agli occhiali che davano possibilità di poter leggere alle persone non più giovanissime, sono stati il detonatore che ha consentito l’inizio di una nuova era per l’umanità: il tempo del progresso e del sapere diffuso. In realtà già dal 1100 a Venezia la produzione del vetro comprendeva la produzione di lenti. Infatti, nei capitolari delle Arti Veneziane del 1284 si distinguono gli occhiali dalle lenti di ingrandimento e questo significa che erano presenti sicuramente da diverso tempo.

In conclusione...

Gli occhiali esistono da diversi secoli ed hanno dimostrato, nonostante i repentini progressi della scienza, di essere ancora oggi la miglior soluzione per correggere la presbiopia senza dover inciampare in alcun rischio.


Vuoi approfondire il tema della presbiopia?
Abbiamo preparato una guida molto utile per chi desidera avere maggiori informazioni riguardo a questo difetto della vista

Scarica l'ebook

Tags: Presbiopia

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro

L'istituto ottico Ciaroni è un centro ottico-optometrico che non svolge attività medico oculistica.

© Copyright by Istituto Ottico Ciaroni. Tutti i diritti sono riservati. 
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente website, ivi inclusa riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte dell’Istituto Ottico Ciaroni.

Prenota un esame visivo gratuito in negozio.

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Istituto Ottico Ciaroni a Pesaro