Affaticamento visivo legato all'uso prolungato del computer: quali sono i rimedi

Negli articoli precedenti abbiamo già frequentemente parlato dell’affaticamento visivo da computer conosciuto anche come digital eye strain o computer vision syndrome.

 

I sintomi legati a questa problematica divengono sempre più evidenti e persistenti a seguito di molte ore passate davanti allo schermo di computer, tablet e smartphone.

 

Sfidiamo chiunque a non usare i propri dispositivi digitali durante il giorno. È impossibile! Negli ultimi anni, l’utilizzo degli strumenti tecnologici è divenuto indispensabile per la maggior parte di noi.

 

Si tratta di un uso che va al di là del mero passatempo, infatti questi apparecchi vengono utilizzati quotidianamente sia per lavoro sia per studio e risultano indispensabili per poter lavorare in smart working e studiare in DAD (didattica a distanza) in totale sicurezza.

 

Perciò, dato che al giorno d’oggi i dispositivi risultano così imprescindibili nella routine lavorativa e accademica, risulta spontaneo domandarsi: esistono rimedi per ridurre l’affaticamento visivo legato al mondo digitale?

 

La risposta è “sì” e ne parleremo nei paragrafi a seguire. 

 

Prenota un esame visivo gratuito nel nostro Istituto Ottico!

 

9 Buone abitudini per prevenire l’affaticamento visivo digitale

A seguito dell’uso così massivo dei moderni strumenti tecnologici, lo stress visivo digitale è diventato uno dei più diffusi malesseri “da ufficio” e “da classe”.

 

Recenti studi hanno dimostrato che l’affaticamento degli occhi e altri sintomi visivi fastidiosi si verificano in una percentuale tra il 50% e il 90% degli utenti.

 

Questo disagio potrebbe portare inevitabilmente all’aumento della stanchezza fisica, alla riduzione della produttività e soprattutto al peggioramento di altre problematiche visive già presenti nel soggetto come:

Ecco perché occorre utilizzare computer, tablet e smartphone in modo sicuro e intelligente. Di seguito, 9 consigli per contrastare gli effetti del digital eye strain:

 

1. Sottoporsi a un esame visivo completo

Sottoporsi periodicamente a un esame optometrico di routine è importante per prevenire o trattare problemi di visione dovuti all’uso degli strumenti digitali e non solo.

 

È consigliabile fissare un controllo periodico una volta all’anno. Durante l’esame dovrete informare lo specialista riguardo le vostre abitudini quotidiane e, soprattutto, su quanto spesso utilizzate il computer al lavoro e a casa.

 

2. Utilizzare un’illuminazione corretta

Nella maggior parte dei casi, l’affaticamento visivo è causato da una fonte di illuminazione eccessivamente forte o dalla luce solare proveniente dall’esterno.

 

Quando si lavora o si studia davanti ad uno schermo, è fondamentale che l’ambiente sia adeguatamente illuminato. Di solito, il grado di illuminazione ideale è circa la metà di quello che solitamente viene utilizzato negli uffici.

 

Pertanto consigliamo di trovare posto in una stanza non eccessivamente illuminata e, in caso fosse già ricca di luce naturale, suggeriamo di diminuire la luce con tende o persiane.

 

Altro consiglio: posizionate il monitor del computer o lo schermo in modo che le finestre rimangano al suo lato, mai di fronte o di spalle.

 

 

Rimedi contro l'affaticamento visivo legato all'uso prolungato del computer

 

3. Minimizzare il bagliore

Cercate di abbassare il bagliore su pareti e superfici finite: anche i riflessi sullo schermo del computer possono causare affaticamento degli occhi.

 

A chi porta gli occhiali e possiede un computer fisso, dove purtroppo arriva luce riflessa, consigliamo di optare per degli occhiali muniti di lenti antiriflesso.

4. Cambiare il monitor

Se non l’avete già fatto, vi suggeriamo di sostituire i vecchi monitor con quelli a cristalli liquidi come quelli dei moderni computer portatili: possiedono superfici antiriflesso e per questo sono più tollerati dagli occhi.

 

I vecchi monitor CRT possono causare un particolare ed impercettibile “tremolio” alle immagini, nonché una delle principali cause del digital eye strain.

 

Quando si tratta di scegliere un nuovo monitor a schermo piatto, è sempre meglio optare per la massima risoluzione possibile scegliendo un display ampio con una diagonale di almeno 19 pollici.

 

5. Regolare le impostazioni dello schermo

Regolando le impostazioni di visualizzazione dello schermo del computer potrete concedere un po’ di tregua ai vostri occhi riducendone l’affaticamento. Ecco qualche dritta:

  • Luminosità: va regolata in modo che sia circa la stessa della postazione di lavoro circostante. Se guardando il fondo bianco di una pagina web vi sembra di guardare una fonte di luce allora lo schermo è troppo luminoso. Se invece sembra opaco e grigio, la luminosità è troppo bassa.
  • Dimensioni testo e contrasto: vanno regolati per garantire maggiore comfort alla vista soprattutto durante la lettura o la scrittura di testi medio-lunghi. Solitamente, carattere di colore nero su sfondo bianco/leggermente giallino è la combinazione ideale.
  • Temperatura di colore: aumentando la temperatura del colore del display diminuirà la quantità di luce blu emessa dallo schermo e di conseguenza si godrà di una visione più confortevole a lungo termine.

 

6. Inumidire gli occhi e ammiccare

Usare il collirio e ammiccare frequentemente è determinante per chi passa gran parte della giornata davanti ad uno schermo, in quanto entrambe le soluzioni prevengono secchezza e irritazione oculare.

 

Di norma, occorre sbattere le palpebre ogni 4 secondi ma spesso ci dimentichiamo di farlo. Per ridurre il rischio di affaticamento e di secchezza, provate a sbattere le palpebre per 10 volte di fila molto lentamente ogni 20 minuti. Avvertirete una sensazione rigenerante!

 

Scarica la nostra guida "Come scegliere l'occhiale da vista adatto a te"

 

7. Seguire la regola del 20-20-20

Secondo la suddetta regola occorre spostare lo sguardo ogni 20 minuti e guardare un oggetto a una distanza di almeno un metro per 20 secondi.

 

La regola  del 20-20-20 consente di rilassare i muscoli dell’occhio e a ridurne lo stress.

 

Altro esercizio: guardare un oggetto diverso e lontano dal monitor per almeno 10/15 secondi e poi focalizzarsi su un oggetto vicino per lo stesso intervallo di tempo, da ripetere per 10 volte.

 

8. Concedersi frequenti pause

Oltre agli occhi anche collo, spalle e schiena vengono messe a dura prova durante le sessione lavorative e accademiche di fronte agli schermi.

 

La postura, anche in questo frangente, ricopre un ruolo fondamentale: perciò consigliamo di fare 5 minuti di pausa per sgranchirvi e sciogliervi ogni 30 per stare meglio ed essere più produttivi.

9. Indossare occhiali per computer con lenti Blue Control

Se si passano svariate ore davanti ad uno schermo, è fondamentale indossare occhiali da vista per computer con lenti Blue Control.

 

Si tratta di un particolare tipo di lenti progettate appositamente per contrastare l’azione della luce blu sugli occhi e per garantire un grado di protezione ottimale rendendo l'utilizzo dei dispositivi elettronici molto meno fastidioso e affaticante.

 

 

Rimedi contro l'affaticamento visivo legato all'uso prolungato del computer

 

 

3 Motivi per cui è importante eseguire un check-up presso uno specialista della visione

Prendersi cura dei propri occhi quotidianamente è di fondamentale importanza. Uno dei diversi modi per occuparsi della salute della propria vista è sicuramente adottare una sana alimentazione e un corretto stile di vita e abituarsi ad utilizzare in modo intelligente i dispositivi digitali.

 

Tuttavia, occorre evidenziare che queste misure, seppure efficaci, non sono del tutto sufficienti per garantire totale benessere.

 

Di fatto, è fortemente consigliato eseguire dei check-up periodici presso il medico oculista e consultare il proprio ottico optometrista di fiducia per 3 motivi:

  1. Tenere sotto controllo lo stato di salute degli occhi
  2. Scongiurare ogni genere di problematica legata alla vista
  3. Trovare la giusta soluzione in base alle proprie necessità (occhiali o lenti a contatto)

 

 


Vuoi eseguire un check-up per controllare lo stato di salute dei tuoi occhi? Prenota una visita gratuita!

Prenota un esame visivo gratuito nel nostro Istituto Ottico!

Tags: Stress visivo digitale, occhiali per computer, Luce blu

Banner-ciaroni

L'istituto ottico Ciaroni è un centro ottico-optometrico che non svolge attività medico oculistica.

© Copyright by Istituto Ottico Ciaroni. Tutti i diritti sono riservati. 
È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente website, ivi inclusa riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte dell’Istituto Ottico Ciaroni.

Articoli recenti

Seguici su Facebook

Mappa Istituto Ottico Ciaroni Pesaro